Il segreto della luce

Atmosfere e colori nelle opere di Enzo Accardi


dall'8 al 22 giugno 2019


Inaugurazione: sabato 8 giugno 2019 alle ore 18


L’Armadillo Atelier è lieto di accogliere Enzo Accardi e le sue opere per una mostra che racconta la suggestiva espressione artistica del pittore attraverso l’uso del colore.


In mostra una raccolta di oli e acquerelli che descrivono il lavoro dell'artista. Paesaggi e figure umane sono i soggetti che Accardi predilige dipingere. Elemento basilare la luce che svelandosi dalle varie combinazioni cromatiche è come se si trasformasse in sostanza per attivare ed accendere i colori, protagonisti delle sue opere.


Osservando l’intensità espressiva e il linguaggio formale delle opere, è possibile rilevare che le due componenti primarie, personalità e gestualità, si traducono in vigore disegnativo e resa plastica. Le soluzioni cromatiche, che ricordano le vivide tonalità naturali dell’isola siciliana, prendono forma e generano un’infinità di mondi che coinvolgono e conducono lo spettatore in atmosfere immaginative, simboliche, talvolta oniriche. In questo modo chi osserva trova nell’opera spazi inesplorati di se stesso che l’autore fa emergere tramite la sua arte, luoghi nei quali ognuno può attingere ad emozioni profonde, senza vincoli spazio temporali.



[...] Artista dalla forte resa plastica, sicuro e sintetico nel rappresentare i soggetti di questi suoi racconti quasi fantastici.

Dotato di grande ritmo, pennella in scioltezza senza forzature o inutili ripetizioni usando tecniche miste che riescono in splendidi effetti.

Pittura interpretata, verismo lirico, trasognato con alcuni riferimenti simbolici. Accardi da artista autentico libera in queste sue composizioni una capacità creativa veramente geniale e accentra la sua sensibilità nella ricerca del particolare. Senso di desolazione e uso simbolico della natura nelle rappresentazioni di sterpi sassi e alberi. La ricerca accurata del modulo rappresentativo ha permesso ad Accardi di realizzare queste opere ricche di significati e proiettate oltre i confini della tematica realistica.

Un intreccio quindi di sapienza tecnica ed intelletto che si combina con la fantasia e la ricerca formale che l'artista conduce attraverso gli spazi del pensiero umano.

Bruno Cosignani (da Il Quadrato, dizionario della pittura italiana contemporanea 1986)



Biografia

Enzo Accardi nasce a Butera in provincia di Caltanissetta dove tutt’ora vive e lavora.

Le prime esperienze artistiche risalgono alla sua adolescenza, quando, all’età di quattordici anni, aveva già esposto in varie mostre personali.

Fondamentale fu l’incontro con il Prof. Ballarò, insegnante di arte, che gli trasmise non solo i fondamenti delle tecniche artistiche, ma anche e soprattutto l’entusiasmo per la pittura.

Quando all’età di diciotto anni si trasferì a Firenze, rimase affascinato dall’arte rinascimentale e dalle opere dei grandi artisti che riuscirono a rinnovare il pensiero umano e a compiere una delle più importanti rivoluzioni culturali.

Successivamente Accardi, visitò la Francia e i suoi importanti musei, nei quali ebbe la possibilità di conoscere l’Impressionismo, un altro movimento artistico che rivoluzionò la pittura e dal quale rimase profondamente influenzato.

Negli anni ‘80 partecipò a varie collettive, a Firenze presso le gallerie “il Cenacolo” e “Galleria 14”. Sempre nello stesso periodo, espose a Viareggio, Parigi e Amsterdam, mentre negli anni ‘90 si dedicò alle esposizioni personali nella sua isola (Catania, Palermo, Taormina Siracusa e Milazzo).

Le sue opere si trovano in collezioni private di tutto il mondo.


Mostre

1976 - Lignano Sabbiadoro (Azienda Autonoma Soggiorno)

1984 - Livorno (Galleria)

1985 - Firenze (Galleria D’arte Il Cenacolo)

1986 - Firenze (Galleria 14)

1988 - Catania (Galleria Pine’)

1989 - Milazzo (Galleria)

1990 - Caltanissetta (Galleria Del Carmine)

1990 - Taormina (Fondazione Marzullo)

1990 - Marsiglia (Galleria)

1991 - Milano (Galleria Il Quadrato)

1995 - Salemi (Ass. Cul. Spazio Normale Respiro)

1995 - Parigi (Galleria Collettiva)

1995 - Vienna (Galleria Collettiva)

1996 - Sommatino (Palazzo Trabia)

1997 - Mazzarino (Ex Convento Carmelitane)

1997 - Gela (Chiesetta San Biagio)

1997 - Hannover (Galleria Collettiva)

2000 - Palermo (Kursal Kalesa)

2002 - Mazzarino (Palazzo Alberti)

2003 - Scogliti (Ass. Cult.)

2005 - Ragusa (Ass. Cult.)

2007 - Pachino (Locali Comunali)

2009 - Mazzarino (Ex Convento Carmelitane)

2015 - Butera (Castello Arabo Normanno)



INAUGURAZIONE:

Sabato 8 giugno 2019 ore 18

Via del Porcellana, 51r - 50123 Firenze


La mostra rimarrà aperta

fino al 22 giugno 2019

Orario:

dal lunedì al sabato 10-13 e 15.30-19.00

Ingresso gratuito


Per informazioni:

Tel. 055 0461654

Email: larmadillo51r@gmail.com

Web: www.armadilloatelier51r.com


© 2019 l'Armadillo Atelier 51r

Associazione di Promozione Sociale

Via del Porcellana, 51r - 50123 Firenze

Tel. 055 0461654 - 338 7641648 - 339 7375715

Email: larmadillo51r@gmail.com

C.F. 94229820488

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle