Astro e Astratto. Dalla trama al segno

In mostra opere a tombolo e incisioni di Mila Scatena.


Secondo appuntamento della stagione di mostre d'arte dell’Armadillo Atelier che ospita le incisioni e le opere realizzate al tombolo dell’artista Mila Scatena.


Sabato 13 ottobre 2018 alle ore 18.30 l'inaugurazione in via del Porcellana 51r a Firenze.


L’esposizione dedicata all’artista, proporrà una serie di incisioni e opere al tombolo ispirate agli elementi terrestri e del cosmo. Le due tecniche di realizzazione, apparentemente distanti, dialogano fra loro creando corrispondenze espressive tra il segno grafico e la trama di fili.


Le incisioni sono realizzate con la tecnica di Stanley William Hayter, pittore e incisore inglese pioniere di un nuovo procedimento che nel secolo scorso rivoluzionerà i termini e i confini della grafica con tempi di morsura del metallo molto lunghi. Mila, servendosi di questo metodo sperimentale, indaga e ricerca intrecci di linee, texture e spazi tridimensionali ottenuti dalla lavorazione della lastra metallica e dalla stampa a rullo con più colori.


In stretta relazione le opere create a tombolo, sono il frutto di un paziente lavoro di nodi e intrecci su spilli di rame. La ricerca della forma, su disegni originali si discosta nel risultato finale e al tempo stesso incorpora attraverso l’utilizzo sapiente della tecnica, l’arte dei fuselli. I fili che si intrecciano creano infinite soluzioni nelle quali si celano relazioni tra la figura e l’astrazione, ricontestualizzandone l’antica tecnica artigianale.


Dal connubio di queste due arti tradizionali che rimandano al passato, si creano nuovi linguaggi espressivi originali e contemporanei che si traducono in una ricerca della trama che diventa segno e tracciato di nuovi mondi astratti da esplorare.


La mostra è stata inserita all'interno del programma dell'Anno Europeo del Patrimonio Culturale del MiBAC e fa parte della 14ª Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI, che si tiene il 13 ottobre.



Una buona conoscenza della storia dell’arte, una discreta padronanza dell’utilizzo del colore nelle opere di grafica, la mancanza di una tradizione di merletto a fuselli nella sua zona, infine una grande curiosità unita ad una altrettanto grande voglia di produrre qualcosa di diverso hanno permesso all’artista di sentirsi libera di sperimentare per cui, pur eseguendo talvolta anche dei lavori di tipo più tradizionale, preferisce un pizzo moderno di propria creazione nel quale combina filati, materiali, colori e tecniche diverse.


Ha elaborato una sua tecnica del colore nel merletto a fuselli che le consente di ottenere sfumature sempre nuove utilizzando pochi colori. Mila sente intimamente legati quelli che ama definire il suo “lavoro pulito” (il merletto) e il suo “lavoro sporco” (l’incisione); sa quanto si influenzino l’uno con l’altro non tanto per i soggetti, che il più delle volte sono legati alla contingenza del momento, quanto per il processo elaborativo che sta dietro ad ogni sua creazione.

Del resto più volte il maestro Manuel Ortega, guardando un suo lavoro a fuselli, ha detto: “Dietro c’è tanta acquaforte.”

Inoltre ama trasmettere le sue competenze per cui, dopo un momento di titubanza, ha accettato con entusiasmo la proposta di una mostra dei suoi elaborati in ambedue le tecniche legata ad una MasterClass di merletto contemporaneo a fuselli proprio nell’Atelier L’Armadillo, un luogo in cui l’arte è viva, si respira, si tocca, si fa.


Aurora Boreale

Biografia

Mila Scatena è nata a Pisa il 7 marzo 1946 e in questa città ha compiuto i suoi studi laureandosi in lettere classiche nel 1969. Dopo la laurea ha iniziato la sua attività lavorativa come docente di materie letterarie nella scuola secondaria di primo grado fino al 2001.

Sempre attratta dalle arti figurative, ha cominciato a sperimentare l’incisione su lastra sotto la guida di Susan Lackie.

Appassionata di ricamo e di pizzo all’uncinetto e ai ferri fin da bambina, in seguito all’incontro con la bolognese Lucia Dall’Oglio nel 1994 ha cominciato a padroneggiare i fuselli. Successivamente si è perfezionata in svariate tecniche. Dal 1995 insegna l’arte del merletto presso il Club del Punto in Croce di Firenze.

Dal 1998 partecipa alla Biennale Internazionale del Merletto di Sansepolcro. Ha partecipato alla seconda edizione della mostra “Il sogno nelle mani”, organizzata dall’Associazione di Merletto “Il fusello” di Cesena.

Contemporaneamente all’arte del fusello, frequenta dal 2001 i corsi di calcografia tenuti sia presso la Scuola Internazionale di Grafica d’Arte Il Bisonte, che presso l’Atelier 51r L’Armadillo.

Ha partecipato con risultati lusinghieri di pubblico e di critica a concorsi internazionali organizzati dalla rivista spagnola “La Encajera”, dalla Biennale Internazionale del Merletto di Sansepolcro, dalla rivista “Fuselliamo” e dalla Scuola Merletti di Gorizia. Ha inoltre partecipato e partecipa tuttora alle mostre del Club del Punto in Croce.

Insieme a due amiche ha formato il gruppo “Do. Re. Mi.” con il quale da alcuni anni espone alla Mostra del Merletto e del Ricamo nell’ambito della manifestazione “Insieme… in Versilia” di Marina di Pietrasanta.

Molte sue creazioni sono state pubblicate su riviste del settore sia italiane (Rakam, Ricamo Italiano, Giuliana ricama) che straniere (La Encajera, Kant, Lace Express).

Nel 2016 la rivista belga Kant le ha anche dedicato un servizio nella rubrica “Kant in Buiteland” (il merletto all’estero).

INAUGURAZIONE:

Sabato 13 ottobre 2018 ore 18.30

Via del Porcellana, 51R Firenze


La mostra rimarrà aperta

dal 13 ottobre al 10 novembre 2018

Orario:

dal lunedì al venerdì 15.30-19.00

il sabato 10.00-13.00 e 15.00-18.00

Ingresso gratuito


Per informazioni:

Tel. 055 0461654

Email: larmadillo51r@gmail.com

Web: www.armadilloatelier51r.com

© 2019 l'Armadillo Atelier 51r

Associazione di Promozione Sociale

Via del Porcellana, 51r - 50123 Firenze

Tel. 055 0461654 - 338 7641648 - 339 7375715

Email: larmadillo51r@gmail.com

C.F. 94229820488

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle